La scoperta….

misteri-fantasmi

 

 

Ciao mi chiamo Sara, e devo dire che è sono fissata tantissimo con i film horror e vi dico che amo l’horror…e vi dico che tutte le storie che avete detto… sono convinta che sono vere…adesso vorrei parlarvi di una storia successa a me qualche tempo fa…..
Allora:Un giorno a me ai miei amici ci venne in mente di fare una scoperta su una vecchia casetta abbandonata poco prima dell’hotel dove eravamo…così andammo su internet e leggemmo delle leggende che attribuivano a quella casetta e la sera del 31 ottobre, la notte di Halloween decidemmo di prepararci qualcosa x spuntino e vestirsi comodi….e portarci uno zainetto con il materiale che ci poteva servire….allora, proprio a mezzanotte precisi….uscimmo dall’hotel e decimo una corsa x arrivare alla casetta….il cancello era aperto, come la porta principale e una grande vetrata che sorgeva al primo piano era ricoperta di manate rosse….ci intrigammo di più e decidemmo di entrare x scoprire la verità, appena entrati non vedemmo un gran che…solamente vestiti x terra e armadi e tavoli spinti vicino a una porta…incuriositi, spostano con gran fatica quel gigantesco armadio da cui vedemmo uscirò un sostanza verde…lo aprimmo e potemmo osservare che in quel l’armadio c’è il corpo di un persona massacrata, da cui usciva dalla bocca una sostanza verde…ci mettemmo subito paura…ma la tentazione di vedere quella porta cosa nascondeva era più forte di qualsiasi cosa. La porta Ra chiusa è su questo ci scommettavamo e così presumo il ferretto di Giorgia mia sorella e aprimmo la porta, era tutto buio e così accesimo le torce quello che vedemmo ci sconvolse il cuore miliardi di persone massacrata e messe li appese con una corda al esposizione,….vedemmo n che un foglio macchiato e coperto di muffa, eravamo già terrorizzati abbastanza ma con quella lettere che io lessi eravamo morti….c’è scritto che tanto tempo fa in quella casetta viveva una famiglia nobile che un giorno venne uccisa a colpi di fucile e accetta ma si salvo solo il marito e aveva detto vendetta a tutte le persone che entravano in quella casa…lui non c’era ma quello che vedemmo ci abbasto’ che capire che quell’uomo aveva ammazzato lui tutta qual la gente…presumo una decisione, di scappare più velocemente possibile e quando la nostra vacanza fini, il nostro incubo ci perseguitata nei nostri sogni x sempre….e ancora oggi io, mia sorella Giorgia e i miei amici…abbiamo ancora dentro di noi un incubo…..

 

Lascia un commento