La verita’ sugli Alieni

 

misteri-fantasmi-alieni

 

In caso non vi fosse giunta voce della sua esistenza, eccolo qui: questo è il video in cui l’ex ministro della difesa canadese Paul Hellyer spiega come gli alieni siano reali, tanto da occupare ben sei poltrone all’interno del congresso statunitense. E a scrivere queste righe è una persona che ha passato l’intero inverno sul proprio divano a guardare X-Files e fantasticare su Mulder. La cosa più impressionante del discorso di Hellyer è che lui non è uno di quegli svitati che vagano per strada raccontando di come gli alieni siano entrati dalla finestra della loro camera per rapirli e infilar loro una sonda. Hellyer è un ingegnere e scrittore con una lunga esperienza in politica. Quest’uomo si è assunto l’enorme rischio di unificare il corpo navale canadese, quello aereo e l’esercito in una singola organizzazione oggi conosciuta come le Forze Canadesi. Basandoci sulla sua impressionante carriera, ogni incredibile affermazione a proposito degli alieni deve essere al 100 percento vera. Giusto?!

 

Eccovi un’analisi di queste affermazioni:

 

  • Ci sono almeno quattro tipologie di specie aliena, e tutte visitano la Terra da migliaia di anni.
  • Le specie diverse hanno probabilmente fini diversi e non dovrebbero essere considerate come entità singole.
  • Una delle specie è quella dei “Tall Whites”, i Bianchi. Hellyer sostiene che due di loro lavorino per gli Stati Uniti.
  • Al momento sulla Terra ci sono degli extraterrestri.
  • Una società segreta formata dal Consiglio per le Relazioni Estere, il Bilderberg, la Commissione Trilaterale, i cartelli bancari internazionali, i cartelli petroliferi e membri selezionati dell’esercito, sta pianificando di creare un unico governo per tutto il mondo. Sono loro i responsabili della censura al pubblico delle notizie sugli alieni.

 

Ovviamente questa testimonianza non è la prima prova del coinvolgimento di Paul nel movimento per la consapevolezza sugli alieni. Nel 2005, come parte della sua crociata, aveva confessato ai cittadini di Toronto di aver visto un ufo mentre era con sua moglie e alcuni amici. Due anni dopo, Paul aveva chiesto ai governi mondiali di rivelare pubblicamente le loro conoscenze in fatto di tecnologia aliena, sottolineando come queste avrebbero potuto salvarci.

 

Quindi sì, le idee di Paul potrebbero essere un po’ sopra le righe, ma il suo curriculum conferisce credibilità alle sue attività. Ad ogni modo il suo riferimento ai Bianchi ha solleticato il mio interesse. Chi sono? Cosa stanno pianificando? Chiunque abbia fatto un minimo di ricerca su questa specie sa che il dott. Charles Hall è l’esperto a cui rivolgersi. Hall ha passato due anni a lavorare come osservatore meteorologico in una base militare nel deserto del Nevada. Che, ovviamente, è il luogo in cui vivono i Bianchi. Secondo Charles, questi viaggerebbero nello spazio in capsule a forma di uovo, semplicemente perché è il modo più efficace per sfrecciare nello spazio profondo. Alcuni intrepidi fedeli sono riusciti perfino a scovare grandi oggetti a forma di uovo su Google eart, nei luoghi precisi che Hall ha indicato come loro sede. Ma allora esistono di sicuro!

rmai sono ossessionata da questi esseri—personalmente, non vedo l’ora di toccare la loro soffice pelle aliena. Charles sostiene che sono umanoidi magri e pallidi, fatti di carne e sangue come tutti noi. Apparentemente somigliano agli scandinavi. I loro occhi sono blu e due volte più grandi di quelli umani, e hanno capelli biondi trasparenti.

Possono vivere 800 anni e invece di diventare vecchi, piccoli e rugosi come gli esseri umani, cominciano a invecchiare quando raggiungono i 400 anni (Charles dice che corrispondono ai 40 anni umani). Per gran parte delle loro vite i Bianchi sono alti circa 180 centimetri, ma possono raggiungere i 3 metri d’altezza. Sfortunatamente, la crescita dei loro organi interni non riesce a stare al passo di quella scheletrica, quindi praticamente subiscono un processo di deterioramento lungo quattro secoli che li porta alla morte naturale. Beccatevi questa!

 

Apparentemente, i Bianchi hanno stretto un accordo con il governo americano poco dopo il loro arrivo sulla Terra. Charles Hall allude a una sorta di programma di scambio tecnologico, e Hellyer ha anche lasciato intendere che molte delle scoperte della società siano in realtà solo brutte copie delle scoperte aliene condivise clandestinamente con il governo. Non è chiaro cosa abbiano ottenuto in cambio i Bianchi; forse la loro base segreta nel bel mezzo del deserto e un armadio pieno di vestiti erano abbastanza e—se fosse vero—si tratta di certo di un tipo di alieni piuttosto semplice da accontentare. Mi lascia perplessa il fatto che una razza aliena iper-avanzata, capace di viaggiare attraverso le galassie, imparare l’inglese (eh sì, comunichiamo in inglese) ed entrare in contatto con noi sia così stupida da dare via la propria conoscenza in cambio di un paio di magliette. O forse sono solo troppo materialista.

Evidentemente la verità non è più là fuori, la verità è proprio qui, in questo post. O forse Paul Hellyer soffre di demenza. Personalmente preferisco credere che i super alieni scandinavi siano reali. Hellyer sostiene che esistano molte più informazioni di quante sia disposto a rivelarne. Secondo lui, non siamo ancora pronti per l’intera verità. Se tutto va bene, un giorno saremo abbastanza “grandi” da comprendere i segreti della vita aliena, e poi forse potremmo iniziare a guardare film in cui questi bellissimi Bianchi saranno le star.

 

 

Lascia un commento